domenica 24 maggio 2015

Orientation, esperienza bellissima!

Sono tornata oggi pomeriggio dallo Spina Village, al Lido di Spina in provincia di Ferrara.
Quest'anno l'orientation si è svolta lì, e nonostante i primi due giorni di pioggia torrenziale (su tre giorni che abbiamo passato lì, oserei dire che abbiamo avuto moooolta poca fortuna) mi sono divertita ed è stato interessante.
BOOKCROSSING: Chi voleva poteva portare un
libro e scrivere una dedica ad un altro Weppino,
in seguito i libri sarebbero stati scambiati in
ordine casuale. Questa era la mia dedica :)
Abbiamo potuto conoscere ragazzi e ragazze che faranno un'esperienza all'estero come la nostra e parlare dei dubbi, delle titubanze, delle paure con qualcuno che ha una minima idea di ciò a cui andremo incontro è davvero appagante e consolante.
Perché per quanto si possa essere legati agli amici, se non partono sarà difficile che capiscano i tuoi stati d'animo pre-partenza.
Ci hanno fornito zainetto, maglietta e badge
con il nostro nome
Eravamo alloggiati in bungalow da 4 a 6 persone. Io ero nel numero 5 con altre tre ragazze. L'ordine era alfabetico, ed è stato bello così. Inizialmente desideravo stare con due amiche che conoscevo già, però dormire con persone nuove mi ha permesso di conoscerle, e fare amicizie è sempre bello!



Selfie random scattato mentre guardavamo il Wep's Got Talent
(VAI SILVIIII)

















I Wep Buddies sono stati delle figure veramente d'aiuto. Sono dei ragazzi che sono partiti con Wep uno o due anni fa, e potevano parlare con noi delle loro esperienze e darci consigli diretti e spassionati.
I gruppi per le attività erano divisi in base alla destinazione. Nel mio gruppo (ci chiamavamo Maple syrup, sciroppo d'acero) i due Wep buddies erano un ragazzo che ha fatto la mia stessa esperienza, un semestre in Nuova Scozia e una ragazza Canadese in exchange in Italia.
E' stato davvero utile vedere due punti di vista differenti e quasi opposti, quali l'italiano in Canada e la canadese in Italia.
La mia voglia di partire sale sale saleee

e a oggi siamo -96 oserei dire.

Marti

          

mercoledì 20 maggio 2015

Only 100 days and Canada, you will be my host country

100 giorni
Tra 100 giorni salirò sull'aereo intercontinentale che mi porterà in Canada.
Cento giorni sono poco più di tre mesi, un'estate e il mio sogno si avvererà.

Devo dire che mi sembra siano passati pochi giorni dal colloquio che ho fatto a Bologna, dalla stretta alla pancia con la quale ho cliccato su "inizia l'avventura!" per iscrivermi al programma, dalle urla dei miei amici quando hanno scoperto che avevo passato le selezioni. 


Sono gli amici che forse, tra 100 giorni, mi mancheranno di più. Sarà difficile dir loro arrivederci. 
D'altra parte però, penso che cinque mesi passino moderatamente in fretta, no?

100 giorni e il Canada mi aspetterà. La mia (ancora invisibile) host family mi aspetterà. Lo sciroppo d'acero, la nuova high school. 
Certo, non manca la paura. Ma fa parte del gioco, e questo lo sappiamo tutti. 
Sono molto emozionata per questa esperienza, a scuola mancano 12 giorni di lezioni e mi fa davvero strano pensare che rientrerò in quell'edificio tra otto mesi, invece che tra tre. 
Dopodomani io e gli altri Weppini saremo all'Orientation, il seminario orientativo di cui ho già parlato; sarà una bella occasione per conoscere gente nuova! 
La mia voglia di partire sta salendo in maniera esponenziale aw 

Marti